Non sono ancora iscritto, vorrei registrarmi
Banner
articolo letto 1221 volte

Stress lavoro-correlato

30 Mar 2012

- Buongiorno! Sono tante le notizie apparse in rete lo scorso marzo riguardo lo stress lavoro-correlato. Ha riscosso ampio successo il ciclo di seminari organizzato dall’Ordine degli Psicologi della Campania per la Guardia di Finanza della medesima Regione, messo a punto in seguito alla stipulazione nel 2009 di un protocollo d’intesa tra i due Enti.

Il programma è stato finalizzato alla sensibilizzazione del personale dipendente in ordine ad argomenti di carattere psicologico, ritenuti di rilievo nel contesto lavorativo di riferimento. In particolare, il ciclo si è soffermato sull’importanza della valutazione dei rischi da stress, potenzialmente operanti in qualunque ambiente di lavoro ed inerenti a qualsiasi tipologia di lavoratore. I seminari, che hanno registrato un’attenta e proficua partecipazione dei militari e dei loro familiari, hanno fatto luce sulle specifiche fonti di stress degli ambienti lavorativi, capaci di generare situazioni di disagio.

In questa fase di attuazione degli obblighi di legge previsti dal D.lgs. 81/08, segnaliamo un contributo importante riguardo la categoria degli artigiani. È stata condotta infatti un’indagine sugli atteggiamenti dei lavoratori artigiani sul rischio stress lavoro-correlato e sui relativi obblighi legislativi. L’indagine ha messo in luce un progressivo interessamento di questa categoria di lavoratori al tema in oggetto e ha identificato alcune aree di rischio: la gestione dei tempi di lavoro, dei pagamenti e dell’eterogeneità del personale impiegato, in termini di età, competenza, motivazione e formazione. L’indagine mostra infine l’utilità della valutazione soggettiva anche nell'azienda piccola e con pochi dipendenti e, quindi, la necessità di attestarsi su un livello di qualità che supera i livelli minimi fissati dalla legge.

Anche gli insegnanti entrano a pieno titolo fra le categorie di lavoratori a rischio stress: sono apparse infatti le prime indicazioni a livello europeo. Uno studio finanziato dalla Commissione Europea e realizzato dalla Federazione europea dei sindacati (settore educazione), si intitola “Indagine a livello europeo sullo stress lavoro-correlato degli insegnanti: valutazione dell’impatto dei rischi psicosociali sugli insegnanti nel loro luogo di lavoro”. In questo studio non vengono proposte check-list in materia, ma molto interessante è l’analisi delle motivazioni che portano gli insegnanti a subire il rischio da stress e, soprattutto, gli schemi grafici di correlazione tra le azioni operative, le attese lavorative ed i rischi connessi, che possono portare a gravi danni psicosociali sul corpo docente.

Sempre sul tema del rischio stress lavoro-correlato, approcciato in termini di work/life balance, segnaliamo un’iniziativa della Regione Veneto rivolta alla riduzione dei fattori di stress alle mamme lavoratrici. La Regione ha infatti messo a punto un contributo economico per le famiglie e le imprese volto a supportare le famiglie nelle fasi di accudimento dei neonati durante le ore lavorative. L’obiettivo è di fornire un sostegno economico esterno che possa, nello stesso tempo, tutelare le famiglie, incentivare l’occupazione e supportare le aziende che riescono a promuovere azioni volte a conciliare il ruolo di genitore, nell’ottica della reciproca sussidiarietà. Infatti, i destinatari degli interventi dei bandi sono, da una parte, tutte le famiglie i cui figli frequentano servizi di nido, e dall’altra le aziende del territorio che svilupperanno progetti per la conciliazione di famiglia e lavoro. La domanda di concessione, spiega il bando, punta prima di tutto al supporto alle famiglie e “mira con continuità al raggiungimento dei migliori risultati” in termini di servizi educativi territoriali flessibili.

Nel ringraziarvi per l’attenzione auguriamo a tutti voi Buona Pasqua!

Diego Scarselli e Laurence Duretz

PSYA ITALIA
www.psya.it

Non ci sono ancora commenti
Effettua il login o registrati per poter pubblicare i tuoi commenti in tempo reale.
busy