Username: Password:  
Non sono ancora iscritto, vorrei registrarmi
articolo letto 5060 volte

La Camera dei Deputati, centro culturale multidisciplinare

03 Apr 2009

La Camera dei Deputati, centro culturale multidisciplinarePochi lettori sanno, e fanno molto male, che la Camera dei Deputati da qualche anno cerca di accreditarsi come un centro culturale multidisciplinare a disposizione del grande pubblico. Mostre, concerti, incontri, anteprime di film: non c'è settimana che non venga proposta una iniziativa interessante. Proprio in questi giorni, presso la Sala del Cenacolo e la Sala della Sacrestia, è di scena una iniziativa organizzata da Federculture: Nuove creatività del Mondo. Si tratta di una mostra collettiva composta dalle opere dei vincitori del Concorso Internazionale Federculture per Giovani Artisti "Centro Periferia". L'iniziativa, organizzata da Federculture in collaborazione con il Circolo Montecitorio, è stata inaugurata il 25 marzo dal Vicepresidente della Camera dei deputati, Antonio Leone e sarà aperta al pubblico dal 26 marzo al 3 aprile, con ingresso libero da Vicolo Valdina 3/a e con orario dalle 10,00 alle 18,00, esclusi sabato e domenica. E domenica 5 aprile, "Montecitorio a porte aperte", l'iniziativa della Camera dei deputati che prevede l'apertura del Palazzo alle visite del pubblico, una volta al mese, per l'intera giornata. L'accesso al Palazzo sarà possibile, continuativamente, dalle ore 10.00 alle 18.00 con l'ingresso dell'ultimo gruppo di visitatori fissato alle ore 17.30. In piazza Montecitorio, alle 11,00, si svolgerà il concerto della Banda dell'Aeronautica Militare. L'esibizione sarà diretta dal Maestro Marco Moroni. In particolare, il programma prevede brani di: A. Di Miniello (Ordinanza Aeronautica); M. Bartoloni (Ros March); R. Herzer (Hoc Heideksburg); R. B. Hall (Tenth Regiment); E. Uebel (Jubielklange); G. B. Mantegazzi (Fribourg); R. Novacek (Castaldo); J. P. Sousa (Manhattan Beach); J. P. Sousa (The Crusader). Le Mostre della Camera dei Deputati ospitano, con ingresso gratuito, ogni anno numerosi visitatori presso Palazzo Montecitorio, presso il Complesso di Vicolo Valdina e presso Palazzo del Seminario. Dal 1994 al mese di giugno 2003 sono stati oltre 150.000 i visitatori in circa nel corso di 400 giornate di esposizione. Si è trattato, in prevalenza, di mostre d'arte ma anche di mostre fotografiche, di esposizioni su tecnologie spaziali e di due mostre filateliche. Da non dimenticare, poi, la manifestazione Montecitorio a porte aperte - che si svolge solitamente la prima domenica di ogni mese - e che rappresenta l'occasione principale in cui moltissimi cittadini entrano nell'Aula di Montecitorio, percorrono il Corridoio dei passi perduti (noto anche come Transatlantico), le principali sale di rappresentanza della Camera dei Deputati e le molte opere d'arte - quadri, sculture, arredi - qui conservate. Negli ultimi cinque anni, oltre 65.000 persone hanno conosciuto in questo modo Montecitorio e ammirato le sue collezioni d'arte. Sempre nello spirito di creare un canale di comunicazione nuovo tra istituzioni parlamentari e cittadini, la Camera promuove, inoltre, Concerti di bande militari in Piazza Montecitorio e organizza, a Vicolo Valdina, concerti di musica classica, recital teatrali e letterari, Convegni e conferenze su temi culturali, presentazioni di libri e altre iniziative ancora. Queste le iniziative organizzate nel 2009. Domenica 5 Aprile "Montecitorio a porte aperte" Concerto della banda dell'Aeronautica Militare Convegno su "crisi, sussidiarietà ed economia sociale di mercato" Nuove creatività del Mondo Ciclo di letture: l'eredità di Francesco De Sanctis - Un viaggio tra i capolavori della letteratura italiana L'architettura di sicurezza europea: ruolo attuale e futuro dell'OSCE Convegno su Chiara Lubich Pane e libertà - film su Giuseppe Di Vittorio Quale futuro per le relazioni tra Ue e Cina? Veneto barbaro di muschi e nebbie Domenica 1° marzo "Montecitorio a porte aperte" Concerto della Banda della Marina Militare San Paolo Apostolo delle genti - Artisti a confronto 1909-2009 I cent'anni del futurismo Fini e Bertinotti ricordano i 25 anni della revisione. dei Patti Lateranensi Sussidiarietà e ... piccole e medie imprese Convegno su Giuseppe Tatarella ...quell'enorme Lapide Bianca, Lettura teatrale nel Giorno del Ricordo delle genti. Giuliane, Istriane, Fiumane e Dalmate Il lavoro che cambia Domenica 1 febbraio "Montecitorio a porte aperte". Concerto della Banda dell'Esercito Domenica 11 Gennaio "Montecitorio a porte aperte". Concerto della Banda della Polizia di Stato Per partecipare alle visite a Montecitorio è sufficiente presentarsi all'ingresso principale del Palazzo negli orari previsti. La visita, guidata e per gruppi, si snoda lungo un itinerario storico-artistico che comprende tra l'altro: l'Aula, con i pannelli del Fregio di Sartorio che decora l'emiciclo illustrando le vicende epiche del popolo italiano e recentemente restaurati; il "Velario", imponente decorazione liberty di circa 800 metri quadrati in rovere di Slavonia, vetro colorato e ferro; il "Transatlantico", salone che deve il suo nome all'illuminazione a plafoniera, caratteristica delle navi transoceaniche; il Corridoio dei busti ed alcune tra le più belle sale di rappresentanza, quali la Sala della Lupa e la Sala Aldo Moro.

Di Antonio Riva
Amministratore Delegato di Ferpress srl
Non ci sono ancora commenti
Effettua il login o registrati per poter pubblicare i tuoi commenti in tempo reale.
busy